ISCRIVITI ( Login | Iscriviti )



Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Ristrutturazioni in appartamento
Nuovo messaggioInviato: 23/09/2009, 10:55 

Iscritto il: 22/09/2009, 8:04
Messaggi: 1
Buongiorno a tutti, da una settimana sono iniziati i lavori di ristrutturazione dell'appartamento soprastante, questi lavori non conoscono limiti di orario di tempo e di giiorni.
Infatti lavorano anche di sabato e domenica dalle 8 di mattino fino in serata.
L'amministratore dice che sono una coppia di giovani che stanno ristrutturando in economia la loro casa e che quindi dobbiamo sopportare.
La cosa si protrae da troppo tempo, non ci sono delle leggi che regolano gli orari?
Grazie per la vostra collaborazione.


 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ristrutturazioni in appartamento
Nuovo messaggioInviato: 23/09/2009, 14:54 
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 14/02/2009, 0:13
Messaggi: 850
Località: Italia
Il normale orario di lavoro in condominio dovrebbe essere dalle or 8,00 alle 13,oo e dalle 15,00 alle 17-18,00.
In questo caso dovrebbe essere l'amministratore ad intervenire per sensibilizzare i ragazzi. Il fatto che stiano ristrutturando casa è apprezzabile, ma non a discapito del sistema nervoso dei condomini.

_________________
Immagine


 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ristrutturazioni in appartamento
Nuovo messaggioInviato: 23/09/2009, 22:12 
Frequentatore assiduo
Frequentatore assiduo

Iscritto il: 10/09/2009, 11:01
Messaggi: 152
Chiara49 ha scritto:
, non ci sono delle leggi che regolano gli orari?.


La norma dell'art. 844, Codice civile ha carattere dispositivo e nulla vieta, che i proprietari regolino i loro rapporti di vicinato con norme diverse più o meno restrittive, per esempio attraverso il regolamento di condominio. In tal caso occorre tenere conto dei criteri stabiliti nel regolamento per giudicare la liceità o meno di una immissione. Se per esempio il regolamento vieta nel modo più assoluto l'esercizio di attività rumorose, indipendentemente dai limiti di tollerabilità delle immissioni, allora non c'e' santo che tenga, anche l'abbaiare continuo di un cane puo' essere considerato illecito.


 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ristrutturazioni in appartamento
Nuovo messaggioInviato: 24/09/2009, 14:52 
Frequentatore assiduo
Frequentatore assiduo

Iscritto il: 04/09/2009, 14:26
Messaggi: 272
Chi lo stabilisce il limite di tollerabilità?
Voglio dire che in questo caso la coppia sta ristrutturando casa, i vicini si lamentano e a chi si devono rivolgere?


 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ristrutturazioni in appartamento
Nuovo messaggioInviato: 25/09/2009, 20:07 
Affezionato
Affezionato
Avatar utente

Iscritto il: 15/04/2009, 15:19
Messaggi: 1189
In primis all'amministratore, deve attivarsi per inviare quantomeno una lettera di diffida per i rumori, oppure fai mandare sempre una diffida dal tuo legale.


 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ristrutturazioni in appartamento
Nuovo messaggioInviato: 02/10/2009, 14:05 
Affezionato
Affezionato

Iscritto il: 16/12/2008, 21:03
Messaggi: 3009
Località: Milano
Pascal ha scritto:
Chi lo stabilisce il limite di tollerabilità?
Voglio dire che in questo caso la coppia sta ristrutturando casa, i vicini si lamentano e a chi si devono rivolgere?


Il divieto dei rumori sono regolati dai comuni e per la tollerabilità dai decibel, credo !!
Aspetto altre risposte. : Smile :


 Profilo WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ristrutturazioni in appartamento
Nuovo messaggioInviato: 07/10/2009, 10:22 

Iscritto il: 07/10/2009, 10:03
Messaggi: 4
le altre risposte dove sono??


 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ristrutturazioni in appartamento
Nuovo messaggioInviato: 07/10/2009, 11:00 
rebecca ha scritto:
Pascal ha scritto:
Chi lo stabilisce il limite di tollerabilità?
Voglio dire che in questo caso la coppia sta ristrutturando casa, i vicini si lamentano e a chi si devono rivolgere?


Il divieto dei rumori sono regolati dai comuni e per la tollerabilità dai decibel, credo !!
Aspetto altre risposte. : Smile :
Il limite di rumore è 5 Db di giorno e 3 Db di notte sul rumore di fondo (D.P.C.M. 14/11/97) ;

Art. 4.
Valori limite differenziali di immissione
1. I valori limite differenziali di immissione, definiti all'art. 2, comma 3, lettera b), della legge 26 ottobre 1995, n. 447, sono: 5 dB per il periodo diurno e 3 dB per il periodo notturno, all'interno degli ambienti abitativi. Tali valori non si applicano nelle aree classificate nella classe VI della tabella A allegata al presente decreto.
2. Le disposizioni di cui al comma precedente non si applicano nei seguenti casi, in quanto ogni effetto del rumore è da ritenersi trascurabile:
a) se il rumore misurato a finestre aperte sia inferiore a 50 dB(A) durante il periodo diurno e 40 dB(A) durante il periodo notturno;
b) se il livello del rumore ambientale misurato a finestre chiuse sia inferiore a 35 dB(A) durante il periodo diurno e 25 dB(A) durante il periodo notturno.
3. Le disposizioni di cui al presente articolo non si applicano alla rumorosità prodotta: dalle infrastrutture stradali, ferroviarie, aeroportuali e marittime; da attività e comportamenti non connessi con esigenze produttive, commerciali e professionali; da servizi e impianti fissi dell'edificio adibiti ad uso comune, limitatamente al disturbo provocato all'interno dello stesso.


  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

 

 

MESSAGGI SENZA RISPOSTA | DISCUSSIONI ATTIVE           MESSAGGI RECENTI | I TUOI MESSAGGI

Powered by: www.studiocataldi.it

  Utenti connessi