Il pollo è una carne molto usata nella cucina indiana e ci sono mollissimi ricette che lo usano come proteina principale.

Il pollo tandoori

La parola tandoori si rifedisce a un particolare tipo di forno in coccio che vien utilizzato per la preparazione di questo piatto. Per poter avere un risultato uguale a quello mangiato al ristornate è necessario mettere a marinare i tocchetti di pollo almeno la sera prima in yogurt e spezie per il tandoori. Basta mette i pezzi di pollo e tutta la sua salsa in una teglia da forno coprendola con dell’alluminio per non far seccare tutto. Il pollo resta in forno appena 20 minuti o più s ei pezzi di pollo sono più grandi. Il pollo risulterà morbido e speziato, ottimo da mangiare assieme a del riso basmati o yasmine bollito o al vapore oppure con del pane naan, una sorta di piccole focaccine poco lievitate con sopra del burro chiarificato.

Il pollo al curry

Una delle ricette più famose, conosciute e amate dalla cucina indiana è il pollo al curry. Per realizzare questa ricetta anche a casa basta avere del petto di pollo e tagliarlo a tocchetti. Intanto in una padella wok si fanno rosolare olio e spezie, preferibilmente tritate in un mortaio, ma vanno bene anche le spezie in polvere che si trovano al supermercato. Si aggiungono cipolle, aglio e la carne di pollo che deve rosolare bene. Dopo si aggiunge del brodo per far cuocere la carne in umido a fuoco lento. Si aggiungono anche altri ingredienti a piacere come salsa di pomodoro e ceci, nonché altre spezie a piacere. Il piatto deve risultare cremoso e con molta salsa. A fine cottura, a fiamma spenta, si può aggiungere nel wok con il pollo dello yogurt e del succo di limone per renderlo ancora più succoso. L’accompagnamento perfetto è il riso perché consente di raccogliere tutta la gustosa salsa al curry di accompagnamento.

Per prenotare subito un tavolo: www.ristoranteindianoroma.com